18553216_10154695034723403_422195080_o

La differenza tra me e te – #magliettegialle a Roma

La verità è che l’iniziativa del PD Roma con le #magliettegialle oggi è stata davvero un successo. Da tempo il Partito Democratico a Roma organizza azioni di questo tipo, da prima che arrivasse la Sindaca grillina, insieme ad associazioni, comitati di quartiere. Mai però si è arrivati a questo punto, con un’attenzione tale dell’opinione pubblica, con uno scontro assurdo e così poco istituzionale. Scontri a botte di tweet, comunicati stampa, fino all’intervento di Beppe Grillo sul “sacro” blog, che forse avrebbe dovuto fare una ricerchina in rete prima di fare certe affermazioni. La città di Roma non è mai stata così trascurata in termini di pulizia e rifiuti come in queste settimane. Non siamo in emergenza, così si sono affrettati a comunicare dal Comune, mentre continuavano a rinchiudersi nelle stanze e a twittare di stare calmi, i rifiuti per strada aumentavano e la proposta (non protesta!) delle #magliettegialle cresceva.
Una giornata straordinaria, la prima di molte altre. Abbiamo tappato buche, pulito, ramazzato, raccolto rifiuti, sistemato tutto in appositi sacchi neri e aspettato che arrivasse l’Ama, come da accordi presi dalla Federazione del PD Roma. E sì, ci siamo divertiti. Nessun rancore, non facciamo polemica, nemmeno quando gli insulti superano i limiti. Ci siamo messi a disposizione della città e i ringraziamenti dei passanti e di quanti si sono uniti a noi per caso sono stata la migliore motivazione. Le dichiarazioni della Sindaca di questa mattina sono incommentabili. Avrebbe potuto cavarsela benissimo con un ringraziamento verso i tanti cittadini che si sono riversati nelle piazze e nelle aree verdi di Roma a dare una mano, non solo militanti e iscritti del Partito Democratico. Invece no, anche oggi non ha risparmiato il sarcasmo, ancora una volta nessuna soluzione certa. Siamo ancora in attesa di capire come questa amministrazione vuole chiudere il ciclo dei rifiuti, come vuole aumentare la raccolta differenziata, dove vuole fare gli impianti, dove vuole far confluire i rifiuti. A queste domande da giorni chiediamo una risposta e di certo abbiamo ricevuto solo insulti, dal Movimento e, oggi, pure dalla Sindaca. Sui social si sono proprio scatenati, come potete vedere dalla documentazione fotografica in fondo. E pensare che nell’ottobre 2014 è stato proprio Alessandro Di Battista con il Movimento 5 Stelle a lanciare un’operazione di pulizia, in quel caso al Circo Massimo. Come al solito, due pesi e due misure. Ma stavolta ho come la sensazione che la misura l’abbiano superata loro e la Sindaca che li rappresenta.

Che dire, forse ha ragione Brunori Sas: “Non sarò mai abbastanza cinico da smettere di credere che il mondo possa essere migliore di com’è… Ma non sarò neanche tanto stupido da credere che il mondo possa crescere se non parto da me…”. Se partiamo tutti insieme, sarà davvero migliore di com’è, a cominciare proprio dalla realtà che ci circonda.

 

 

18552829_10154695034903403_1175295977_o

18493167_10154695034763403_362874624_o