A ROMA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NON CRESCE DA 4 ANNI, DATI LEGAMBIENTE CERTIFICANO FALLIMENTO RAGGI SUI RIFIUTI

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

I dati diffusi da Legambiente Lazio pochi giorni fa sulla raccolta differenziata certificano il fallimento della Sindaca Raggi anche sul tema dei rifiuti e impongono una ulteriore riflessione sulla gestione di questi a Roma. Cinque anni fa, Virginia Raggi promise in riferimento alla differenziata di raggiungere quota 70% nel 2021. A pochi mesi dalla scadenza del mandato, la fotografia fatta da Legambiente è davvero impietosa.

Roma è ferma al 44.9%, non solo senza alcuna crescita, ma addirittura in calo rispetto ai dati del 2019. Nulla è stato fatto in questi anni, soprattutto per quanto riguarda l’impiantistica, e Roma continua a portare i suoi rifiuti fuori dalla città. Il tutto ricade sulla pelle e sulle bollette dei cittadini romani che continuano a pagare tariffe più elevate a fronte di un servizio che insoddisfacente è dire poco. I numeri parlano chiaro e l’attuale amministrazione difficilmente può confutarli. Questo è quanto lascia ai romani la Sindaca Raggi. Il tempo è davvero scaduto.

Altri articoli