Matrimoni gay, Tempesta (PD): “E’ battaglia di civiltà, diritti non sono negoziabili”

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

“Al Sindaco Marino va riconosciuto un plauso per la battaglia di civiltà che sta portando avanti in tema di diritti civili.

Lo dichiara in una nota Giulia Tempesta, Vice Capogruppo del Partito Democratico di Roma Capitale.

“La trascrizione dei matrimoni gay contratti all’estero da parte del Sindaco è stato un atto di grande coraggio che ha segnato, in ogni caso, una strada da seguire.

Mi auguro che il Governo sostenga la battaglia del Sindaco Marino e che possa intervenire in tempi rapidi, come per altro auspicato dal premier Renzi, per colmare un vuoto normativo che il nostro Paese non può più tollerare.

Non è solo una questione ideologica, come qualcuno vuole far credere, ma si tratta – conclude Tempesta – di garantire e riconoscere pari dignità e uguaglianza a tutti i cittadini perché i diritti non sono una questione negoziabile”.

Altri articoli