Testaccio, Tempesta: “Contro violenza omofoba serve legge”

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

“Il grave episodio di intolleranza e intimidazione ai danni del Gay Center non può rimanere impunito. L’attacco a questa associazione da anni impegnata nel campo dei diritti civili è un attacco alla democrazia e alla libertà. Una legge contro l’omofobia per impedire che azioni analoghe a quella di questa notte si possano ripetere è l’unica azione efficace per arginare la violenza di pochi mentecatti fuori della storia.

L’Italia non è terra di discriminazione come ci ha ricordato appena ieri, nel suo discorso di insediamento, il Presidente Mattarella. Non vorrei che i toni accesi e troppo spesso ‘sopra le righe’ usati da coloro che nei giorni scorsi si sono espressi contro l’istituzione del registro delle Unioni Civili a Roma abbiano alimentato un comportamento violento e inaccettabile di pochi facinorosi.

Le opinioni e il libero confronto sono sempre legittimi ma non debbono dare mai alibi alla violenza e all’intolleranza. Nell’esprimere solidarietà ai membri del Gay Center auspico che le forze dell’ordine individuino quanto prima gli autori di questa odiosa azione di provocazione, e li mettano in condizione di non nuocere”.

È quanto dichiarato, in una nota, della vice-presidente del gruppo del PD capitolino, Giulia Tempesta.

Altri articoli